Sbocchi professionali

Il conseguimento del titolo di dottore magistrale in Lettere classiche, se unito all'abilitazione all'insegnamento (TFA) o al conseguimento del titolo di dottore di ricerca (PhD), conferisce ai laureati un profilo professionale che li rende in grado di insegnare nelle scuole primarie e secondarie (nel primo caso) o nelle università (nel secondo caso). Un altro profilo professionale vede il laureato in Lettere classiche lavorare all'interno della comunicazione di massa (giornalismo, editoria, pubblicistica, nuovi media), sia in ambito generale (giornali, riviste, multimedia), sia in ambito specialistico (informazione in campo culturale, archeologico, storico, letterario ecc.).
funzione in un contesto di lavoro:
La figura professionale del dottore magistrale in Lettere classiche è quella di un operatore della conoscenza che, dopo aver studiato il mondo antico (nella sua più ampia dimensione cronologica, spaziale e tematica) attraverso un approccio multidisciplinare, è diventato in grado di trasmettere alla società, in forme e settori di intervento diversi, il valore determinante che questa dimensione possiede nella costruzione e nella tutela della nostra comune identità culturale.

Le sue funzioni principali consistono nell'insegnamento, a vari livelli; le competenze associate alla sua funzione sono la conoscenza delle discipline linguistiche (Lingua e letteratura greca e latina), filologiche (Filologia classica) e storiche (Storia greca e romana) del mondo classico, conseguite attraverso i due filoni principali che caratterizzano maggiormente il corso di studi nell'ambito senese: lo studio antropologico delle culture classiche e lo studio della tradizione classica nella cultura medievale, moderna e contemporanea.

competenze associate alla funzione:
Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)
Storici - (2.5.3.4.1)
Interpreti e traduttori di livello elevato - (2.5.4.3.0)
Linguisti e filologi - (2.5.4.4.1)
Revisori di testi - (2.5.4.4.2)
sbocchi professionali:
Il conseguimento del titolo di dottore magistrale in Lettere classiche permette di insegnare le lingue e le letterature classiche nelle scuole superiori (dopo il “tirocinio formativo attivo”) e nelle università (dopo il conseguimento del titolo di Dottore di ricerca).
Altri sbocchi occupazionali si trovano nei seguenti settori:
- gli enti e le istituzioni pubbliche e private che operano nei campi della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano;
- la comunicazione di massa (giornalismo, editoria, pubblicistica, nuovi media), sia in ambito generale (giornali, riviste, multimedia) che specialistico (informazione in campo culturale, archeologico, storico, letterario ecc.);
- le imprese che organizzano eventi culturali di diversa natura.